Ricerca di nuovi biomarcatori diagnostici non invasivi per le fibrosi epatiche e sviluppo di sistemi diagnostici collegati

Lo scopo del progetto è identificare biomarcatori precoci di fibrosi epatica, utilizzando modelli  murini che imitino la fibrosi epatica umana indotta da colestasi. Le EV isolate dal plasma di animali trattati e il loro contenuto di RNA vengono analizzate mediante RNA-seq e altre tecniche biologiche. I potenziali marcatori vengono validati tramite analisi dell’espressione a livello genico e proteico nei modelli animali. Specifici saggi biologici sono messi a punto (es. sintesi proteica, stress ossidativo, infiammazione, aspetti metabolici come il consumo di ossigeno) per valutare l’effetto degli EVs sull’alterazione epatica.

Il progetto è condotto con la consulenza scientifica del Centro di Biotecnologie Molecolari dell’Università di Torino (Prof.sa Fiorella Altruda https://www.mbc.unito.it/it)

Vuoi ricevere notizie sull’innovazione?

    sede

    Verbania

    Via Quarantadue Martiri 165
    28924 Verbania Fondotoce
    Verbano Cusio Ossola – Italy

    Online

    Profili Social

    Privacy Preference Center