9 Maggio 20221 Minuti

Fondo Impresa Femminile: più parità di genere nell’imprenditoria

Fondo Impresa Femminile: più parità di genere nell'imprenditoria

Un mercato basato sulle pari opportunità è sinonimo di un’economia sana e innovativa, oltre che di una società al passo coi tempi. Consapevole di ciò, il Ministero dello Sviluppo Economico continua a sostenere le imprese guidate da donne con il Fondo Impresa Femminile. 

In particolare, sono ammissibili quattro tipologie di imprese:

  1. cooperative o società di persone con almeno il 60% di donne socie
  2. società di capitali con quote e componenti degli organi di amministrazione per almeno i due terzi di donne
  3. imprese individuali con titolare donna
  4. lavoratrici autonome con partita IVA

In totale sono messi a disposizione 200 milioni di euro in contributi a fondo perduto e finanziamenti a tasso zero, in base alla data di costituzione dell’impresa e alla dimensione dei progetti. 

Per le imprese già costituite, il fondo copre spese per investimenti e per il costo del lavoro, ma anche per il capitale circolante entro una certa percentuale. Si può inoltre beneficiare di assistenza tecnica-gestionale in forma di tutoraggio circa l’utilizzo delle agevolazioni o di voucher per coprire fino a €2000 in spese di comunicazione e marketing.

Il Fondo Impresa Femminile è gestito da Invitalia, e le domande saranno esaminate a sportello. Nessuna scadenza, quindi, ma rimane necessario presentare la propria istanza prima dell’esaurimento dei fondi.

ing. Paola Bazzoni - Senior Project Manager & Developer
dott. Beniamino Brunati - European Policy Expert